Omeopatia per i disturbi dello sviluppo motorio

movimento1La cura di omeopatia unicista è indicata per favorire l’armonia dello sviluppo motorio nei bambini che manifestano pigrizia motoria e per curare il il Disturbo di Sviluppo della Coordinazione Motoria (Developmental Coordination Disorder o DCD), che riguarda circa il 6% dei bambini in età 5-11 anni e ha un’evoluzione variabile: le difficoltà motorie non dovute a ritardo mentale e malattie neurologiche  si possono risolvere nell’infanzia o permanere nell’adolescente e nell’adulto.

movimento10La motricità è la naturale capacità di compiere tutti i possibili movimenti con il proprio corpo per agire su stessi, sull‘ambiente e sugli altri. Lo sviluppo dei movimenti possiede l’incanto vitale perchè è espressione diretta della forza vitale del bambino. La capacità di muoversi, considerata per secoli proprietà esclusiva degli esseri viventi è oggi anche il moto incessante delle subparticelle atomiche e dei raggi cosmici dell”universo che viaggiano da 5 miliardi di anni…il movimento non è per noi la vita in sè ma è  espressione vitale  funzionale alla vita stessa.

movimento3Nella specie umana i movimenti fetali scandiscono la gravidanza e lo sviluppo motorio del lattante è l’inizio del suo agire: appena nato è capace di suzione, attorno a 3 mesi sta seduto da solo, a 6 mesi gattona, a 9-10 mesi sta in piedi e attorno ai 12 mesi fà i primi passi …per poi apprendere tanti nuovi movimenti complessi con i relativi schemi mentali.

CLo sviluppo motorio si completa a 11-12 anni con la capacità di pensare il movimento e di raccontarlo. Le sequenze dei movimenti, avendo un prima e un poi, un quì e un lì, sono connaturate all’esperienza del tempo e dello spazio. Lo spostarsi fa vedere le cose da differenti distanze e angolature e fonda l’esperienza di relatività del punto di vista, che sarà  la chiave per uscire dal mondo egotista infantile e per stare bene con gli altri.

movimento8Ecco perchè  il Disturbo di Sviluppo della Coordinazione Motoria si associa spesso a disturbi minori delle emozioni, dell’apprendimento e del comportamento; talora invece le abilità intellettive e linguistiche possono essere ottime nonostante il ritardo motorio. I bambini con Disturbo della Coordinazione Motoria imparano con difficoltà movimenti complessi e strategie motorie e fanno fatica ad applicare movimenti già appresi con tempestività e in situazioni analoghe (come salire un gradino e salire su un marciapiede).

Ergotherapie-HandtherapieSpesso sembrano pigri, talora si isolano e possono esprimere il disagio con capricciosità e irrequietezza,  sono impacciati,  urtano e fanno cadere oggetti, fanno fatica a imparare ad allacciare scarpe e bottoni, mangiare con le posate, esprimersi con gestualità e mimica complessa, comporre puzzle e costruzioni,  giocare a palla,  evitare altri bambini nei giochi di squadra,  saltare la corda, andare in triciclo e in bicicletta,  disegnare e scrivere.

La prevenzione del Disturbo di Sviluppo della Coordinazione Motoria si può realizzare favorendo uno stato di piena salute e vitalità con la cura omeopatica e fornendo al bambino adeguati stimoli non solo movimento4motori ma anche visivi, uditivi, tattili e affettivi; poichè la naturale arte della coordinazione motoria è animata dall’intera esperienza vitale del bambino. La cura omeopatica  associata alla psicomotricità  ne potenzia l’efficacia  accelerando i progressi; infatti il rimedio adatto agisce sui problemi motori specifici del singolo bambino e ne favorisce l’equilibrio emotivo e la salute globale. Vari rimedi omeopatici curano i Disturbi della Coordinazione motoria ma solo la cura individualizzata può fornire all’organismo infantile gli stimoli curativi atti a portare armonia ed efficienza motoria insieme alla felicità di agire.

Omeopatia per i disturbi del linguaggio

linguaggio 1Prima di parlare, il bebè comunica esclusivamente con versetti, urla, sorrisi, smorfie e movimenti. Le prime parole hanno tutta l’intensità della forza vitale del bambino; questa organizza il sistema del linguaggio per produrre suoni speciali che evocano emozioni intense non solo in mamma e papà…. Le prime parole comunicano infatti in modo privilegiato con la forza vitale di ognuno, quella forza che secondo l’omeopatia forma e informa ogni essere vivente. Il linguaggio è in natura possibilità di accordarsi con altri membri della stessa specie su strategie vitali: dal cinguettio degli uccelli alle rime della poesia, tutto è finalizzato alla vita propria insieme a quella degli altri.

Lo sviluppo del linguaggio di ciascun bambino è espressione immediata delle sue attitudini sia biologiche che psicologiche e i disturbi del liguaggio sono, in omeopatia, espressione diretta di una specifica alterazione della forza vitale, che si manifesta spesso anche con altri sintomi fisici e psicologici minori.
» Continua a leggere questo post →

Omeopatia per la rinite vasomotoria

L‘omeopatia unicista è un’efficace alternativa per la cura della rinite vasomotoria, contro la quale la Medicina Convenzionale ha solo farmaci sintomatici (soppressivi in linguaggio omeopatico) che, agendo sui sintomi ma non sulla loro causa,  devono essere ripetuti spesso con inevitabili effetti collaterali, alla lunga peggiori dei sintomi stessi. Infatti i cortisonici topici riducono le difese  e danno atrofia della mucosa nasale come pure gli antistaminici e i vasocostrittori, per la cui limitazione specie nei bambini, l’Aifa (Associazione Italiana del Farmaco) ha promosso una campagna di educazione sanitaria.

Vediamo ora cos’è la rinite vasomotoria e perchè può essere curata con l’omeopatia:
» Continua a leggere questo post →

The Facebook Experiment: conformismo e libertà oltre gli algoritmi

La pubblicazione di uno studio scientifico di massa, condotto dalla Cornell University in collaborazione con Facebook ha destato grande scompiglio nel mondo di Internet e non solo, in quanto pone molte domande sul rapporto tra tecnologia della comunicazione e libertà umana.

ricerca1E’ stata manipolata la timeline di Facebook per 700.000 utenti, ignari dell’alterazione dell’algoritmo di selezione, che ha il compito di assegnare una priorità a ogni status degli amici e di ordinarli nel newsfeed. Così gli utenti oggetto dello studio si sono ritrovati con un eccesso di status dal contenuto emozionale “positivo” (amore, bello, dolce)  oppure “negativo” (dolore, brutto, antipatico). Gli utenti che erano sottoposti a status positivi, pubblicavano  nel giro di una settimana loro stessi status dal tono più contento e coloro che ricevevano status negativi pubblicavano status più tristi; ciò dimostrerebbe, secondo gli autori della ricerca, che l’esposizione alla felicità altrui aumenta la propria, al contrario di quanto comunemente si creda. Un’analisi attenta dello studio rivela, a fronte di una grande numerosità del campione, gravi fallacie metodologiche:
» Continua a leggere questo post →

Rimedi omeopatici per la cura dell’alitosi

halitosis1L’alitosi o alito cattivo o pesante è un disturbo frequente in bambini, adolescenti, adulti e anziani; spesso è causa di disagio emotivo e tendenza ad evitare la vicinanza degli altri. Certe persone hanno una modesta alitosi poco percepibile ma la vivono molto male, altri sono abituati all’odore ma soffrono per le reazioni altrui; in ogni caso, la cura di omeopatia unicista risolve l’alitosi riportando armonia nella sfera emotiva.

L’odore sgradevole è dovuto a una funzione eliminatoria tramite gas solforati, funzione eliminatoria addizionale rispetto alle funzioni eliminatorie fisiologiche tramite feci, urine e sudore. In omeopatia unicista i sintomi relativi a processi eliminatori hanno grande importanza. Questi esprimono la difesa dell’organismo, non tanto dalla scoria  che è  la causa finale del disturbo ma dalla catena di alterazioni che iniziano dalla predisposizione  che è la causa prima del’alitosi.. In certi casi la causa finale è identificabile scorie  alimentari (inadeguata igiene orale), scorie infiammatorie  dalla bocca (gengiviti, stomatiti, glossiti carie) , dalle vie respiratorie (riniti, sinusiti, faringiti, tonsilliti, bronchiectasie) e dallo stomaco (presenza di H. Pylori)  e inoltre scorie metaboliche (insufficienza epatica e renale e chetoacidosi diabetica).
» Continua a leggere questo post →

Pagina 1 di 46123...10...Ultima »